VERBI VEnice Research BIbliography

Risorse di VERBI

Carniello, L., D'Alpaos, L., Defina, A., & Martini, P. (2004). A finite element model for the hydrodynamics of shallow tidal basins based on coupling of 2d and 1d elements. Scientific Research and Safeguarding of Venice, Corila Research Program 2002 Results, II(CORILA, Venezia), 465–479. 
Added by: Dott. Alessandro Meggiato (28/05/2014 16:19:17)
Tipo di Risorsa: Articolo di Rivista
Chiave di citazione BibTeX: Carniello2004
Invia la risorsa per email ad un amico
View all bibliographic details
Categorie: General
Keywords: extend abstract corila, modelli di previsione e gestione - forecasting and management models, processi ambientali - Environmental Processes
Creatori: Carniello, D'Alpaos, Defina, Martini
Collezione: Scientific Research and Safeguarding of Venice, Corila Research Program 2002 Results
Visualizzazioni: 2/170
Indice di Visite: 23%
Indice di Downloads: 22%
Indice di Popolarità: 22.25%
Allegati     [0/44]
Abstract     
Nel lavoro è illustrato un nuovo schema per l’accoppiamento di elementi unidimensionali e bidimensionali nell’ambito dell’implementazione di un modello agli elementi finiti per lo studio del comportamento idrodinamico di bacini a marea.

L’obiettivo è quello di rappresentare in modo efficace gli innumerevoli canali di varie dimensioni che caratterizzano gli ambienti lagunari dalla morfologia complessa.


Un innegabile vantaggio legato all’impiego di elementi uni-bidimensionali accoppiati è rappresentato dalla possibilità di utilizzare nella modellazione, a parità di risoluzione, un numero decisamente più contenuto di nodi e di elementi rispetto ad uno schema bidimensionale.
In letteratura sono presenti precedenti contributi a tale riguardo.

L’apporto innovativo che si è voluto fornire con il presente lavoro riguarda l’attribuzione di una maggiore rilevanza all’elemento monodimensionale nell’ambito dell’accoppiamento in prospettiva di poterlo utilizzare per descrivere tutti i canali lagunari, anche quelli di dimensioni maggiori.


L’approccio consente di riprodurre più fedelmente la geometria della sezione del canale e, di conseguenza, di valutare con maggiore accuratezza le caratteristiche del moto ed in particolare le resistenze idrodinamiche offerte.

In questo lavoro è descritto in dettaglio lo schema utilizzato nell’accoppiamento ed sono riportati gli sviluppi numerici del modello.
Con riferimento ad un bacino schematico, sono poi riportati alcuni confronti tra i risultati forniti dal modello proposto e quelli che si ottengono utilizzando una schematizzazione bidimensionale tradizionale. I risultati evidenziano la buona capacità del nuovo schema di riprodurre le caratteristiche idrodinamiche del moto in un bacino a marea anche complesso.

This paper describes a finite element model for shallow water flows in which twodimensional elements are coupled with one-dimensional elements. The resulting 2D-1D model is a powerful and accurate tool to study the hydrodynamics of shallow tidal basins which are crossed by a very intricate network of channels generally departing from the inlets. Examples of such a type of basins are given by most of the lagoons along the North-Adriatic coast, the most famous of which is the Venice lagoon.


Added by: Dott. Alessandro Meggiato  
wikindx 4.2.2 ©2014 | Risorse totali: 298 | Database queries: 59 | Esecuzione Script: 0.26244 secs | Stile: American Psychological Association (APA) | Bibliografia: VERBI Bibliografia Principale