VERBI VEnice Research BIbliography

Risorse di VERBI

Amos, C. L., Umgiesser, G., Helsby, R., & Friend, P. L. (2005). The origin of the sand in the venice lagoon. Scientific Research and Safeguarding of Venice, Corila Research Program 2003 Results, III, 161–176. 
Added by: Dott. Alessandro Meggiato (28/05/2014 16:19:23)
Tipo di Risorsa: Articolo di Rivista
Chiave di citazione BibTeX: Amos2005
Invia la risorsa per email ad un amico
View all bibliographic details
Categorie: General
Keywords: extend abstract corila, idrodinamica, morfologia, processi ambientali - Environmental Processes, scambi laguna mare, sedimentologia
Creatori: Amos, Friend, Helsby, Umgiesser
Collezione: Scientific Research and Safeguarding of Venice, Corila Research Program 2003 Results
Visualizzazioni: 1/197
Indice di Visite: 26%
Indice di Downloads: 18%
Indice di Popolarità: 20%
Allegati     [0/37]
Abstract     
Questo studio comprende l’applicazione di modelli numerici, osservazioni in campo ed analisi di laboratorio al fine di descrivere la dinamiche che regolano l’evoluzione delle piane tidali della parte nord della Laguna di Venezia. Tali informazioni serviranno a predire l’evoluzione morfologica ed a pianificare la gestione di queste aree. Gli aspetti più importanti di questo studio sono lo sviluppo di un modello di trasporto dei sedimenti per la Laguna di Venezia (SEDTRANS05) e la scoperta dell’importanza delle sabbie nella difesa e nello sviluppo delle barene in Laguna di Venezia, costituendo il basamento su cui le barene crescono, e fornendo protezione dall’erosione delle onde.
Quattro campagne di osservazione sono state svolte durante questo progetto (2 in estate e due in inverno per un totale di 40 giorni di osservazioni) al fine di mappare il sistema di canali Lido-Treporti-Burano, caratterizzandone anche le formazioni morfologiche, e creare un data set per l’applicazione e la calibrazione dei modelli matematici. Durante le osservazioni in campo sono stati raccolti più di 512 km di dati batimetrici e digital sidescan, 258 campioni di sedimento, 6 giorni di misure di velocità della corrente, profondità e torbidità in 6 stazioni nell’area dei canali di Burano (burst sampled at 4 Hz), 3 giorni di profili orari di misure ADCP lungo i canali Burano, Scanello, Preporti e S. Felice, in cui i trasporti residui di sedimenti sono stati stimati, e 3 misure di attenuazione delle onde lungo 3 profili di spiagge sommerse.
L’analisi dei dati prevede la produzione di una carta batimetrica e di una mappa di distribuzione dei sedimenti (basata sui dati di sidescan) e l’applicazione della relazione di O’Brien nella zona dei canali Lido-Treporti-Burano. Sulla base delle informazioni raccolte il modello di trasporto dei sedimenti SEDTRANS96 è stato migliorato e successivamente accoppiato al modello idrodinamico della laguna di Venezia SHYFEM [Umgiesser, 2000]. La nuova versione del modello, SEDTRANS05, verrà utilizzata in futuro per simulare il trasporto di sabbie e sedimenti fini.

This study comprised a coupled programme of numerical modelling, laboratory experimentation, and field surveying in order simulate the factors leading to the evolution of muddy tidal flats in northern Venice Lagoon for purposes of prediction and management. The most important aspects of the study are the predictive calibrated sediment transport model of Venice Lagoon (SEDTRANS05), the discovery that sand is a vital component to the protection and development of salt marshes in Venice Lagoon as it forms the foundation on which marshes grow, and also provides protection from wave erosion at the margins.
We have collected over 512 line km of bathymetric data and digital sidescan, 258 bottom sediment samples, 6 days of current speed, depth and turbidity data at 6 key sites in the Burano canal system (burst sampled at 4 Hz), 3 days of hourly ADCP profiles across Burano, Scanello, Treporti and S. Felice canals from which residual transports of sediment have been estimated, and wave attenuance data across three profiles of submerged beaches. Analyses are still underway and include the updating of the cohesive sub-routine of SEDTRANS05, the production of a bathymetric chart based on a compiled data set, the production of a bottom character map based on the sidescan data and the application of the O’Brien relationship to the Lido-Treporti-Burano canal system.
Four field surveys were undertaken in this project (two summer and two winter, for a total of about 40 days field surveying) in order to map the Lido-Treporti-Burano canal system and to characterise the dominant morphological features within this system: As well, to provide a data set for numerical model simulation and calibration. SEDTRANS96 has been linked to the Umgiesser [2000] hydrodynamic model of Venice Lagoon and the sedimentation sub-routines have been advanced on the basis of our field results. The new version, called SEDTRANS05, will be used for both sand and fine-sediment transport in the future.


Added by: Dott. Alessandro Meggiato  
wikindx 4.2.2 ©2014 | Risorse totali: 298 | Database queries: 62 | Esecuzione Script: 0.32276 secs | Stile: American Psychological Association (APA) | Bibliografia: VERBI Bibliografia Principale