VERBI VEnice Research BIbliography

Risorse di VERBI

Brancolini, G., Tosi, L., Baradello, L., Bratus, A., Donda, F., Rizzetto, F., & Zecchin, M. (2007). Preliminary results of the high resolution seismic surveys in the venice lagoon. Scientific Research and Safeguarding of Venice, Corila Research Program 2005 Results, V, 333–346. 
Added by: Dott. Alessandro Meggiato (28/05/2014 16:19:50)
Tipo di Risorsa: Articolo di Rivista
Chiave di citazione BibTeX: Brancolini2007
Invia la risorsa per email ad un amico
View all bibliographic details
Categorie: General
Keywords: acque sotterranee, extend abstract corila, processi ambientali - Environmental Processes
Creatori: Baradello, Brancolini, Bratus, Donda, Rizzetto, Tosi, Zecchin
Collezione: Scientific Research and Safeguarding of Venice, Corila Research Program 2005 Results
Visualizzazioni: 2/165
Indice di Visite: 22%
Indice di Downloads: 22%
Indice di Popolarità: 22%
Allegati     [0/46]
Abstract     
La ricerca 3.16 Co.Ri.La. “Applicazione di metodologie sismiche innovative ad altissima risoluzione sui bassi fondali per lo studio del sottosuolo lagunare veneziano”. è, in parte, la prosecuzione a maggior risoluzione ed estesa ai bassifondi lagunari, degli studi eseguiti nell’ambito del progetto di cartografia geologica italiana CARG (APAT, Regione del Veneto), condotti da ISMAR-CNR di Venezia e da OGS.
Gli obiettivi della ricerca sono sostanzialmente due: 1) implementare un sistema di prospezione sismica ad altissima risoluzione, adatto per rilievi sui bassifondi; 2) effettuare una serie di rilievi per integrare la conoscenza dell’evoluzione recente (ultimi 10.000 anni) della laguna di Venezia.
Nel corso dei primi due anni di attività è stata acquistata un’imbarcazione idonea a navigare in acque particolarmente basse (fino a 50 cm), è stato implementato ed installato sulla nuova imbarcazione un sistema di acquisizione sismica e sono stati eseguiti diversi rilievi in aree particolarmente significative: la bocca di porto di Lido con il relativo settore marino, la bocca di porto di Chioggia, i bassifondi della laguna meridionale e lungo le aste flufiali del Brenta e del Sile. Il rilievo nell’area lagunare è ancora incompleto e verrà portato a termine entro il 2006.
I dati fin qui acquisiti hanno permesso di rilevare gli elementi più significativi dell’evoluzione geologica tardo-pleistocenica ed olocenica dell’area di studio: Area marina: sono stati riconosciuti e caratterizzati il sistema trasgressivo alla base dell’Olocene (TST) ed il sucessivo sistema di stazionamento alto (HST) progradante verso mare.
Bocche di porto: individuano un ambiente altamente dinamico, come dimostrato dalla presenza di fosse di erosione attive e dalla elevata asimmetria nella distribuzione dei sedimenti olocenici.
Area lagunare: caratterizzata da notevole variabilità laterale nell’assetto dei sedimenti, prodotto prevalentemente dalla migrazione laterale dei canali tidali.

The research line Co.Ri.La. 3.16 “Application of innovative high resolution seismic methodologies to the shallows for the study of the subsoli in the Venice lagoon” is the natural prosecution of the studies carried out by ISMAR-CNR and OGS in the frame of the geological mapping project (CARG) sponsored by APAT and Regione del Veneto. The main objectives of the research are: i) implementation of an high resolution seismic system suitable for shallow water surveys, ii) acquisition of a high resolution seismic data set in order to integrate the knowledge of the recent (last 10.000 years) evolution of the Venice lagoon.
The products of the first two years of activities have been: i) acquisition of a new boat adapted for steaming in very shallow (less than 50 cm) water, ii) implementation and installation on the boat of a single channel high resolution seismic system, iii) acquisition of seismic data in area of particular interest for the recent evolution of the lagoon: the mudflat in the southern lagoon, the Lido and Chioggia inlets, the shelf off the Lido inlet, the southern boundary between the lagoon and the mainland and along the Brenta and Sile rivers. Field activities are still underway and will be completed during 2006, but the already available data, clearly outline the geological evolution of the Holocene and late Pleistocene of the study area: The shelf area, well charatcterized by the Trasgressive System Tract (TST) at the base of the Holocene, and the overlying Highstand System Tract (HST), prograding toward the open sea, The inlets, an highly dynamic environment, as testifyed by the active erosional deeps and by the high asimmetry of the Holocene deposits The lagoon, carachterized by the lateral variability of the deposits, mainly produced by the tidal channels migration


Added by: Dott. Alessandro Meggiato  
wikindx 4.2.2 ©2014 | Risorse totali: 298 | Database queries: 62 | Esecuzione Script: 0.43373 secs | Stile: American Psychological Association (APA) | Bibliografia: VERBI Bibliografia Principale