VERBI VEnice Research BIbliography

Risorse di VERBI

Solidoro, C., Bandelij, V., Cossarini, G., Melaku Canu, D., Trevisani, S., & Bastianini, M. (2008). Biogeochemical properties in the coastal area of the north-western adriatic sea. Scientific Research and Safeguarding of Venice, Corila Research Program 2006 Results, VI, 371–381. 
Added by: Dott. Alessandro Meggiato (28/05/2014 16:19:57)
Tipo di Risorsa: Articolo di Rivista
Chiave di citazione BibTeX: Solidoro2008a
Invia la risorsa per email ad un amico
View all bibliographic details
Categorie: General
Keywords: biologia, chimica, extend abstract corila, Idrodinamica e Morfologia, processi ambientali - Environmental Processes
Creatori: Bandelij, Bastianini, Cossarini, Melaku Canu, Solidoro, Trevisani
Collezione: Scientific Research and Safeguarding of Venice, Corila Research Program 2006 Results
Visualizzazioni: 2/201
Indice di Visite: 27%
Indice di Downloads: 23%
Indice di Popolarità: 24%
Allegati     [0/46]
Abstract     
Il lavoro presenta un’analisi delle caratteristiche, stato e scale di variabilità spazio-temporali, delle proprietà biogeochimiche della fascia costiera nordoccidentale del Mar Adriatico, e delle relazioni fra queste e la presenza di fiumi e lagune costiere lungo la costa medesima. L’analisi è basata su un insieme di dati provenienti dall’integrazione dei risultati dei programmi di monitoraggio costiero promossi dalle autorità regionali e da diversi programmi di ricerca oceanografica condotti in questa area. Sono state identificate le distribuzioni spaziali tipiche per ogni stagione di nutrienti e clorofilla a, ed è stata derivata una prima descrizione delle dinamica nell’area. La decomposizione della variabilità del data base costiero nelle componenti spaziali e temporali, ottenuta per mezzo di un analisi Empirical Ortogonal Functions, unitamente ad i risultati di una analisi di ordinamento vincolato (Redundancy Discriminant Analysis), in cui si è cercato di quantificare l'importanza della posizione spaziale nel determinare i valori delle variabili chimico fisiche, hanno permesso di derivare una partizione dei transetti in gruppi di stazioni 'omogenee' in termini di comportamento trofico. La classificazione che ne emerge ha un razionale geografico, parzialmente quantificato dalla RDA, e può essere interpretata sulla base della prossimità dei diversi gruppi a diversi elementi forzanti, quali fiumi maggiori, fiumi minori, piccole lagune costiere e laguna di Venezia. La classificazione proposta è coerente con quella già proposta in letteratura sulla base di considerazioni soggettive, e ne rappresenta anzi una corroborazione oggettiva oltre che un affinamento in termini di risoluzione spaziale ed una spiegazione in termini di processi fisici soggiacenti. E' quindi possibile caratterizzare ogni gruppo, in termini di valori medi e variabilità stagionale, ed offrire termini di riferimento precisi con cui confrontare eventuali anomalie.

In this paper we present an assessment of present state and scales of variability of biogeochemical properties along coastal zone of the North Western Adriatic Sea, and discuss emerging properties in view of the influence of water runoff from many rivers, interaction with the lagoons (Venice and Caorle) and influence of the open sea.
The analysis relies on a data set obtained by integrating experimental observations collected in the frame of monitoring programs enforced by Regional Water Authority and of oceanographic research projects on the Northern Adriatic Sea. Observations cover last 20 years, and provide a robust base for assessment of present state and scales of variability for temperature, salinity, nutrients, dissolved oxygen and chlorophyll a.
Results emphasize the existence of high spatial variability along the coastal area, depending on the influence of exchanges with the coastal lagoon and inputs from rivers. A set of multivariate analysis (PCA, EOF, RDA) indicates that several subarea can be identified, basing on trophic conditions, and that these groups reflect the presence of different sources potentially impacting the water quality status, such as the large rivers in the southern part, the minor rivers in the northern one and the presence of the lagoon of Venice. A comparison of values assumed by the trophic index TRIX indicates that the latter is the most oligotrophic subarea, a fact that underline the role of the lagoon in reducing nutrient loads in this zone.
Results represent a contribution to the characterization of the waters of Northern Adriatic Sea, to the comprehension of interactions of these waters with coastal waters, including the Lagoon of Venice, and an updated climatology of the basin, which can be used as an important reference term form assessment of anomalous behavior and future changes


Added by: Dott. Alessandro Meggiato  
wikindx 4.2.2 ©2014 | Risorse totali: 298 | Database queries: 63 | Esecuzione Script: 0.30827 secs | Stile: American Psychological Association (APA) | Bibliografia: VERBI Bibliografia Principale